Rimandata – 6° Mangialonga Borgotarese

La 6° edizione della MANGIALONGA BORGOTARESE che avrebbe dovuto avere luogo domenica 4 giugno 2017 è stata rimandata a data da destinarsi. Seguici sul nostro sito o sulla pagina facebook per rimanere aggiornato sulle novità.

L’Associazione Bosco di Via organizza la 6° edizione della MANGIALONGA BORGOTARESE che si terrà Domenica 4 giugno 2017 nella valle del torrente Vona, a Borgo Val di Taro in provincia di Parma. Si tratta di una camminata enogastronomica non competitiva di 8,6 km (difficoltà media).

mangialonga_4_giugno_2017

Il percorso si snoda ad anello nella Valle del Torrente Vona con partenza e arrivo dalla località Verbona di Caffaraccia ( 860 mslm )

Si sale lungo antiche mulattiere che conducono al crinale di confine tra i Comuni di Borgotaro, Bardi e Valmozzola attraverso boschi di castagni, cerri e faggi, omaggiando dapprima la Maestà ( 1080 mslm ), fabbricato in pietra locale con soffitto a volta che venne costruito, nei primissimi anni del secolo con l’ampliamento di una precedente antica cappellina.

La struttura, oltre che importante nodo viario, ha sempre rappresentato un sicuro riparo per i viandanti sorpresi da temporali e nubifragi in quella zona isolata e priva di altri ripari.

Si giunge in seguito sul crinale ( 1.200 mslm ) ove è posto un monumento ai caduti della prima guerra mondiale, da qui il percorso, ormai in discesa, giunge al Lago Buono (1.140 mslm).

Questo lago è un piccolo specchio d’acqua alimentato da polle sotterranee. Il nome
del Lago deriva dal fatto che nel periodo invernale, quando il livello dell’acqua aumenta, il lago Buono riversa le sue acque in un vicino invaso, quasi sempre arido, denominato lago Bagnato. Questo fenomeno è interpretato dai montanari come gesto di grande bontà. Il lago costituisce un ambiente di vitale importanza per centinaia di specie di piccoli esseri viventi: dalla miriade di libellule di vari colori che si affollano intorno alle sue rive, agli anfibi che scelgono le sue acque per deporvi le uova: la rana agile, il rospo comune, il tritone apuano, il tritone punteggiato e il raro tritone crestato.

Scendendo si giunge a Pradonico (1045 mslm), dal chiaro etimo che indica la Pars Dominica, quella cioè che il padrone (nel caso nostro il Monastero di Bobbio) riservava a sé. A cavallo tra il X e l’XI secolo, troviamo i Platoni feudatari della Valle. Costoro, potenti livellari del Monastero di Bobbio, profittando del declino di quel cenobio divennero proprietari fino a dominare sull’intera valle del Taro.

Plato Platoni, miles auratus, considerato il capostipite della famiglia o comunque colui che seppe portarla ai più alti traguardi, aveva fatto della Val Vona il suo rifugio sicuro elevandovi castelli e opere difensive.

Si ci addentra ora in una fitta faggeta per guadare i Rii della Vona, di Scovellino e di Bora Veriana per ritornare alla località di partenza, Verbona.

Qui si dedicarono alacremente gli “Amici della Val Vona”, ai quali va il nostro ringraziamento, per avervi realizzato un così ospitale luogo di convivialità.

Tradizione, storia, natura, gastronoma e ospitalità questo l’Associazione Bosco di Via offre a chi sceglie di trascorrere una domenica alla scoperta delle bellezze della Val Taro. L’appuntamento è per domenica 4 giugno e qui i file con la descrizione e la mappa.

 

Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 10 presso la località Verbona.

 

Prenotazioni e iscrizioni entro e non oltre il 25 maggio 2017:
Maria Rosa Lusardi tel 3392003835
Daniela Mussi tel 3314036577
Sergio Quarantelli tel 3389703725
Ufficio turistico  tel 0525-96796 ELISA

Le 9 Tappe:

  1. Bus’lan
  2. Limonata
  3. Focaccia con la mortadella
  4. Torta d’erbe
  5. Sangria
  6. Panino con la porchetta
  7. Frittata con le cipolle
  8. Polenta con i Funghi
  9. Frittelle di mele – vino incluso
Quota di partecipazione 25.00 euro
Ragazzi fino dagli 8 ai 12 anni 10.00 euro
Ragazzi fino agli 8 anni gratis
In caso di pioggia la manifestazione sarà rimandata a data da destinarsi
0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.
Categorie: Articoli vari

I commenti sono chiusi